T.N.T.

T.N.T. - Tecniche Nel Traffico

TNT 1 – Tecniche nel Traffico, primo livello
“Tecniche  nel  Traffico”  è stato concepito all’interno del gruppo AZART di Area SAFE (Addestramento Realistico Avanzato per la Zona d’Azione) ed è un corso di stretta funzionalità operativa.

Come evidenziato nella stessa denominazione, l’impianto formativo è dedicato allo scenario d'azione nel “traffico”, l'ambiente di  lavoro quotidiano  delle  pattuglie di  controllo del territorio; strade, veicoli da fermare e controllare, la continua interazione con le persone a bordo dei veicoli fermati.

TNT 1 tratta del contesto basico dei posti di controllo, l'attività con   cui si confrontano giornalmente le pattuglie automontate o motomontate di tutte le forze di polizia.

Insieme allo scenario di intervento per incidente stradale, è una delle attività di servizio più pericolose per l'incolumità degli operatori.

Nell'ambito del corso verranno sviluppate le tecniche adeguate per gestire il confronto operativo con questa attività nella realtà quotidiana di servizio: la scelta del luogo idoneo dove posizionarsi, l'intimazione di alt, le varie tecniche di avvicinamento ai veicoli fermati, il controllo e la sorveglianza degli occupanti, la gestione delle varie potenziali reazioni non collaborative/ostili/aggressive da parte dei soggetti a bordo dei veicoli.

Il tema del confronto con le persone controllate nell'operatività di polizia - e del dispiegamento di tutta la necessaria professionalità – viene affrontato anche in questo caso da una prospettiva di assoluto realismo e massima responsabilità: nell'effettuazione di un'attività che appare di banale routine, occorre evitare di commettere errori che possono avere conseguenze molto gravi – come purtroppo la cronaca ha troppe volte insegnato.

Nel TNT1 confluiscono molti elementi di altre tipologie di corsi tecnico-operativi, come il DRAC ed il RAF, alla ricerca della continuità di “assetto mentale” nello sviluppo di capacità professionali aperte e reattive.

Le Tecniche nel Traffico sono comunque un percorso di formazione autonomo, che muove da questo primo step di base ed è seguito da due livelli avanzati (TNT 2 e 3); come sempre, abbiamo affrontato questo delicato  ambito  formativo  nel  più  assoluto  rispetto  di  quel  pragmatismo  operativo  che  da  sempre contraddistingue la filosofia di approccio alla sicurezza fisica, giuridica ed all’efficacia di azione di tutti gli operatori di polizia.

Quattro  ore  a  ritmo  serrato,  immergendosi fin  dall'inizio  nella  metodica  di  formazione  attraverso  la simulazione di scenario operativo: l'attività viene svolta simulando effettivamente il fermo per controllo di un veicolo, a bordo del quale vi sono effettivamente dei soggetti con cui occorre interagire. La centralità della  “collaborazione  tattica”  tra  i  due  componenti  di  un'ipotetica  pattuglia  diviene  assolutamente fondamentale, perchè da essa dipende l'incolumità fisica degli operatori e dei terzi, nonché l'abbattimento delle potenziali conflittualità.   Le simulazioni saranno intervallate da frequenti   briefing di confronto ed apprendimento,  fino  a  raggiungere  quegli  automatismi  necessari  ad  un  livello  che,  sia  pur  basico,  è comunque già di per sé sufficiente per sviluppare le abilità fondamentali per operare a posto di controllo con elevati margini di sicurezza.

Il TNT è un corso caratterizzato da una profonda finalità di sicurezza fisica e giuridica per gli operatori di polizia: il primo obiettivo consiste nello di sviluppare quelle abilità di posizionamento e di atteggiamento che talvolta sono di per sé sufficienti a dissuadere i potenziali aggressori – conseguendo quell'effetto deflattivo della conflittualità che rappresenta il “golden goal” delle tecniche operative; laddove non fossero possibili soluzioni incruente, davanti alla costrizione all'impiego della forza, l' obiettivo finale è quello di agire in modo e misura inoppugnabilmente lecita.

Il TNT è basato sulla metodica del realismo progressivo e punta ad affacciarsi – già fin dal livello basico - nel mondo della simulazione “force-on-force”, ossia nelle più avanzate strategie di apprendimento per mezzo del  “realismo  effettivo”:  attraverso  la  simulazione  della  situazione  d'intervento  e  delle  sue  possibili evoluzioni,  vengono  impresse  quelle  abilità  necessarie  a  garantire  i  più  elevati  standard  di  sicurezza operativa, sia per gli operatori che per i terzi.

Il rapporto tra partecipanti ed istruttori è tra i più dinamici ed elevati a livello mondiale, raggiungendo la soglia 2:2 in fase di simulazione (un'ipotetica pattuglia di due partecipanti alla volta viene impegnata in fase di simulazione, con 1 istruttore che dirige la simulazione ed 1-2 istruttori impegnati come cavie).

Il TNT è un corso vero, “crudo” (nel senso dell’essenziale realismo da cui il termine realistic, che compare nell’acronimo del gruppo di istruttori che lo ha progettato) destinato a chi cerca un’imprescindibile crescita professionale,  a  chi  vuole  implementare  la  propria  “cassetta  degli  attrezzi”  per  l’attività  lavorativa quotidiana al servizio della comunità.

 

Il gruppo AZART (Action Zone Advanced Realistic Techniques) di Area SAFE Per la massima efficacia nell’attività di servizio quotidiana, è particolarmente opportuno che i partecipanti si presentino, possibilmente, in divisa uniforme – o, perlomeno, con abbigliamento similare – e con la buffetteria di impiego abituale – ivi comprese manette di ordinanza e relative chiavi.

Protezioni individuali ed ogni altro supporto necessario allo svolgimento del corso verrà fornito da Area SAFE.

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna